Fondo "Antonia Ciasca"

Stampa
PDF

Grazie al generoso lascito della Famiglia Ciasca, la biblioteca della grande archeologa mediterranea della Sapienza Università di Roma, la compianta professoressa Antonia Ciasca, è stata donata al Dipartimento di Scienze dell'Antichità, che ne ha fatto il nucleo del "Fondo Antonia Ciasca", un Laboratorio - Biblioteca di Archeologia del Mediterraneo altamente specializzato, nel quale studiano dottori e dottorandi di ricerca del Dottorato in Archeologia, Specializzandi della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, studenti del Corso di Laurea in Scienze Archeologiche e del Corso di Laurea Magistrale in Archeologia, nonché studenti stranieri.

Il Fondo è costituito da una biblioteca altamente specializzata con testi rari (in particolare di archeologia del Nord Africa, del Levante, delle isole mediterranee, Malta, Cipro, Sicilia e Sardegna), periodici e documenti (planimetrie di siti archeologici, appunti e schizzi di Antonia Ciasca) e tre postazioni informatiche, rispettivamente di Archeologia Fenicio-Punica e Orientale, Preistoria e Protostoria e Topografia. Lo spazio è gestito dai dottorandi e dagli specializzandi in Archeologia Orientale come biblioteca e laboratorio, nel quale svolgono attività curriculari decine di studenti della Facoltà di Filosofia, Lettere, Scienze Umanistiche, Studi Orientali. Nello scorso anno il Fondo è stato frequentato stabilmente da circa duecento studenti del Corso di Laurea in Scienze Archeologiche e di Laurea Magistrale in Archeologia e, saltuariamente, da specialisti e studiosi di archeologia mediterranea in generale, afferenti anche agli Istituti di ricerca stranieri presenti a Roma. Il Fondo è anche servito da base operativa per il Seminario di Archeologia Fenicio-Punica, un team di giovani studiosi è studenti che sta realizzando la mappatura archeologica dei siti del Mediterraneo. La struttura dedicata ad Antonia Ciasca, esimia studiosa della Sapienza, è una piccola ma fiorente realtà didattica e scientifica da valorizzare.

Tutte le opere presenti sono catalogate all'interno dell'OPAC della Sapienza Università di Roma, e sono fruibili nei principali cataloghi online; il codice del Sistema Bibliotecario Nazionale per questa raccolta libraria è RM1337. I codici di catalogo del Fondo sono "FAC" e "VO" e risultano come afferenti alla Biblioteca di Scienze dell'Antichità.

È disponibile l'elenco dei periodici presenti al Fondo, in via di inserimento nel Catalogo Italiano dei Periodici (ACNP).

Live Stream